specialisti nella produzione di impianti per fluidi supercritici.

Smaller Default Larger

L'utilizzo della tecnologia SCF permette di realizzre molti processi differenti fra loro. Ogni processo è riconoscibile attraverso la sua sigla. Fondamentalmente si distinguno 4 tipologie differenti

  • SFF = Supercritical Fluid Fractionation
  • SFP = Supercritical Fluid Pasteurization
  • SFC = Supercritical Fluid Chromatography
  • SFM = Supercritical Fluid Micronization
  • SFWE = Supercritical Fluid Water Extraction

farina di mandorle deoleataAllinterno dei processi SFE trova spazio anche il processo di estrazione con co-solvente. Negli impianti multipurpose è possibile effettuare più tipologie di processo cambiando la configurazione dell'impianto.

Durante il ciclo della prova, l'operatore può cambiare le condizioni di test secondo la propria sensibilità ed esperienze precedenti, acquisibili anche attraverso una attenta ricerca bibliografica. Ma sono molti i parametri che influiscono sul risultato finale. Fra questi i più importanti sono la pressione, la portata delle pompe, la temperatura. Non ultimo la preparazione della matrice. Questo aspetto in particolare non è da sottovalutare. Una buona preparazione della matrice spesso può determinare il successo della prova. La granulometria, il grado di umidità, i matateriali inerti miscelati con la matrice da trattare influiscono profondamente sull'estratto e sulla matrice esausta. Nei processi tradizionali si opera per ottenere un estratto oppure un raffinato, mentre la matrice esausta viene smaltita perchè inutilizzabile a causa dei solventi impigati durante il prcesso. Nell'applicazione dei processi con Fluidi Supercritici la matrice esausta può essere il prodotto ricercato, come nel caso della decerazione della propoli. In altri casi invece con un singolo processo si possono ottenere due prodotti, entrambi richiesti dal mercato. Questo è l'esempio proposto in fotografia. Durante il ciclo di estrazione da farina di mandorle si ottiene un olio extravergine di mandorla purissimo, impossibile da reperire sul mercato e, contemporaneamente, farina di mandorla deoleata, ottima base per la produzione di dolci privi di grassi. Solo l'utilizzazione di solventi come la CO2 allo stato supercritico ci permette di utilizzare matrici esuste assolutamente prive di residui chimici.

JoomBall - Cookies